La Cenerentola di Rossini

 

Se vi siete persi lo spettacolo in diretta qui trovate la trama raccontata dai bambini della classe terza:

“Al palazzo di Don Magnifico vivevano tre sorelle: tra quelle la più bella era Angelina, mentre Clorinda e Tisbe si facevano belle ma invece erano brutte come non mai.

Le sorellastre facevano lavorare Angelina dalla mattina alla sera, non le lasciavano un minuto di riposo e le avevano dato anche un soprannome “Cenerentola” come se per loro fosse cenere: “Cenerentola vien qua… le mie scarpe, il mio bonnet, Cenerentola, Cenerentola!!! Le mie penne il mio collier!”.

Alidoro che era il precettore del principe Ramiro si travesti da mendicante: l’aveva mandato il principe perchè era in cerca di sposa e voleva trovarne una alla sua altezza.

Alidoro bussò alla porta del palazzo di Don Magnifico dicendo: “Vi prego un po’ di carità” ma le due sorellastre gli risposero malamente. Cenerentola di nascosto gli diede un po’ di colazione e Alidoro se ne andò ringraziando.

Di nuovo si sentì bussare bruscamente alla porta, stavolta erano gli araldi che annunciarono una splendida notizia: al castello del principe Ramiro era stata organizzata una grande festa a cui tutte le fanciulle del regno erano state invitate.

Uno di loro era in realtà il principe don Ramiro, vestito da paggio; aveva infatti scambiato le vesti con il servo Dandini, per spiare di nascosto le fanciulle.

Tutti furono eccitati per la festa ma quando Cenerentola chiese a Don Magnifico di andarci lui glielo proibì.

Cenerentola aveva per fortuna degli alleati: Alidoro che aveva compreso l’animo gentile della giovane e dei topolini che la seguivano come un’ombra e la aiutavano in ogni occasione (però avevano molta paura delle due sorellastre).

La sera mentre Don Magnifico e le due figlie erano al ballo il principe Ramiro e il paggio Dandini (ancora con le vesti scambiate), parlando con le sorellastre e decisero di metterle alla prova: Dandini (vestito da principe) informò che una ragazza sarebbe stata  sposa del principe, mentre la sorella avrebbe sposato il suo paggio…. ovviamente nè Clorinda nè Tisbe accettano di sposare il paggio.

Nel frattempo, appena l’ ”allegra famigliola” uscì di casa, Angelina indossò l’abito regalatole da Alidoro e in quattro e quattr’otto arrivò al palazzo.

Osservando la misteriosa dama velata il patrigno e le sorellastre per un po’ ebbero dei sospetti, ma Angelina, con l’aiuto del fedele Alidoro, si era camuffata ben bene.

Il principe e Dandini s’innamorano perdutamente della bella ragazza misteriosa.

Una sera, durante la quale c’era una tempesta, la carrozza passò davanti al palazzo di Don Magnifico e si ribaltò.

Ramiro e Dandini entrarono per chiedere aiuto e il principe vide la sua Cenerentola che puliva: chiesero ad Angelina se per caso si sera innamorata di uno di loro due. Lei rispose di essere innamorata del servo. Il povero Dandini fu molto dispiaciuto…avrebbe voluto avere la bella tutta per sé… Allora i due rivelano la propria identità: si riscambiano gli abiti e Angelina capì tutto.

Il giorno dopo si celebrarono le nozze del principe con Angelina e la dolce ragazza perdonò il patrigno e le sorellastre.”

 

 

Scuola Sacro Cuore

Get in touch

themes@freshface.net

1900-1080

412 Throop Ave,
Brooklyn, NY 11221

Social

KidPass gets your child into the best activities in your city. Get access to exclusive events, classes, camps, museums, and more. Unlock a new world of experiences at members-only prices.

© 2017 All Rights Reserved

Chiama
Vai